Eternità

C’è la nausea, e c’è la suoneria del telefono. Si fanno largo, prendono posizione nel buio. La suoneria mi dà la nausea. La nausea è la suoneria del telefono. Apro gli occhi. La suoneria è reale. Respiro. Ingoio la nausea. Prendo il telefono e scopro che il rompicoglioni delle 8 e 10 è Paolo. “Cazzo… Continue reading Eternità

Annunci

Clamori

Il Natale del 1982 è stato il primo in cui ho avvertito un senso di profonda estraneità: dal rito, dalle parole, da quell'atmosfera amniotica, dalle espressioni che accendevano i volti. Ricordo che mi isolai in camera, la sera della vigilia. Accesi la radio e sintonizzai una stazione locale che ascoltavo spesso. Trasmetteva un programma di… Continue reading Clamori

Trasloco

Il ricordo è un’immagine. C’è un furgone scoperto, carico di mobilia, un paio di bauli, scatole di cartone, attaccapanni, lampade, vari oggetti di arredamento: riconosco tutto, pezzo per pezzo, però ogni oggetto mi sembra strano, come in esilio, trafitto dalla luce di quel sole già a picco di metà mattina. Ricordo il furgone che procede […]