Scandagli: Springsteen & Atlantic City

Nel 2019 ho letto più libri di quanto pensassi.

Su Goodreads mi ero posto un traguardo di 55 titoli, che ho oltrepassato agilmente. Non mi sorprende troppo: ormai nutro nei confronti della lettura lo stesso affetto di un palombaro per la riserva d’ossigeno. Scorrendo i titoli della mia lista, a stupirmi è semmai la predilezione per i saggi, in particolare per quelli di argomento musicale. Fino allo scorso anno il rapporto tra fiction e non fiction era di almeno 3 a 1: negli ultimi mesi si è praticamente rovesciato.

Ho già accennato qualche ipotesi riguardo la necessità di pubblicare e leggere saggi musicali per orientarsi nel mare magnum di un repertorio mai tanto vasto e disponibile (mi riferisco, ovviamente, ai cataloghi dei music provider). Nel caso di Springsteen & Atlantic City, più che individuare una rotta si tratta di aggiustare le coordinate, allargare l’obiettivo, immergere lo scandaglio, annusare il vento, gettare le reti per raccogliere meraviglie, mostriciattoli e pure qualche fantasma neanche troppo pacifico.

È un libro di storia, di attualità, di politica e viaggi, di cultura e di costume, di psiche e società. E di musica. Lo ha scritto James Pettifer, un accademico inglese – insegna Storia Balcanica a Oxford – dallo sguardo opportunamente ampio, ricettivo, slogato. Springsteen viene indagato come fenomeno immerso in una cultura prodotto di Storia e storie, di territorio e mass-media, di desideri travolgenti e disillusioni senza appello. È un libro che inserisce la musica in uno scenario più ampio, attivando tutte le connessioni visibili e invisibili, come è giusto che sia. Come mi piace leggerne. Soprattutto oggi.

L’ho recensito su Sentireascoltare.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...