Due anni

train_vs_bicycle

Due anni di Pensierosecondario.

Duecentoventi post, circa ventitremila visite.

Per quel che riguarda i numeri, e per quel che valgono i numeri, tutto qui.

Poi c’è quello che tutto questo significa. Poco, in generale. Potrei chiudere questo blog adesso e la mia vita non cambierebbe di molto, mentre la vita di tutti gli altri cambierebbe ancora meno. Facciamo pure: per nulla.

Ma non lo chiuderò. Primo, perché mi piace. Secondo, perché se anche una sola di quelle ventitremila “visite” ha provocato una mezza emozione, ne sarà valsa la pena.

Altri numeri: il post più visto in assoluto è quello dedicato al compianto Mark Hollis, seguito da un’altra commemorazione, quella dedicata a Chris Cornell. Terza in classifica, una riflessione sull’attentato al concerto di Ariana Grande a Manchester.

Ho quindi un obiettivo da perseguire: pubblicare un post che non parli di lutti, di tragedie private e collettive, capace nonostante questo di attirare lettori. Spero vivamente di riuscirci.

Auguri, Pensierosecondario. Fai “cheese”.

Minturn-crash

Annunci

6 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...