Miraggio: Reveal dei R.E.M.

Move like syrup through the evening
With a sweet resign
I won’t pine for what could have been-
I’m preoccupied!
Summer turns to high

È un album che non mi ha mai convinto del tutto, Reveal. Messo in prospettiva, lo considero il disco che inaugurava per i R.E.M. la fase tarda, quasi senile, dell’ispirazione. Eppure conteneva gioielli, a parte quel capolavoro pop di Imitation of life.

Una delle canzoni che più di altre mi torna in mente è il miraggio beachboysiano sovraesposto di Summer Turns To High. Questa pellicola cotta, questo sogno esausto, questo carosello ipnotico di memorie sparse, questo languore abbacinato. Ci sento un senso di spartiacque, una precisa collocazione temporale: il confine che delimita l’inizio dell’estate. Un’estate che è, innanzitutto, categoria dell’anima, ritmo e densità dei pensieri, stratificarsi di emozioni. Estate che è già l’annuncio del suo finire.

Reveal mi fa pensare a un’apice consumato consapevolmente, costruito con gli elementi della sua stessa decadenza. Col senno di poi, lo considero un ottimo lavoro nella discografia di una band che non è – non fu – solo una band, ma una compagna di viaggio, quella che ti indica il prossimo pezzo di strada, gli inciampi e le possibilità.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...