Darkness

Sono tra quelli che ha conosciuto Springsteen nel 1984, investito come moltissimi altri dal successo clamoroso di Born In The USA. Non avevo ancora 15 anni. Il ruolo di Youtube e Spotify fu assolto all’epoca dai fratelli maggiori, siano sempre benedetti, che ci rifornirono di vinili e cassette. Fu così che entrai in contatto con tutta la discografia del Boss, tutta assieme. Erano solo cinque album all’epoca, ma il senso di groviglio, sfaccettature ed evoluzione febbrile mi sconcertarono. A colpirmi più di tutti, e per sempre, fu Nebraska. Ma con Darkness On The Edge Of Thown aprii subito un conto che non ho mai chiuso.

È un album intensissimo, cupo, attraversato da lampi di vitalismo che potrei definire liturgico, fuochi che bruciano negli angoli della notte, spettri di carne e prospettive sbriciolate dai margini al cuore. Ha ben poco a che vedere con la new wave, che all’epoca dominava la scena e NY in particolare, nulla con la travolgente scorribanda del punk. Alle orecchie di un ragazzino che ascoltava appunto hard rock e metal come il sottoscritto, suonava come un intruso che non potevo fare a meno di far accomodare tra le carabattole della cameretta, con quell’impastare tumulto black, fregole latine (residue), brume teatrali, impeto rock’n’roll. Un intruso che mi raccontava storie di cui intuivo soltanto la capacità di sporgersi sulla dimensione metropolitana del presente, su scenari che ti ritagliavano addosso le ombre di un futuro sempre più complesso e angusto, quel senso di trappola in espansione che conteneva la smania di uscirne, di riuscire, di essere.

Darkness On The Edge Of Town usciva più di 40 anni fa, il 2 giugno del 1978. Ed è ancora dolorosamente, luminosamente vivo.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...