Buoni frutti

iacampo2-2018

Il nuovo disco di Marco Iacampo, Fructus, mi fa prendere coscienza che seguo la sua carriera, la sua musica, da tanti anni. Mi piaceva già molto quando si faceva chiamare Goodmorningboy – correvano i primi anni Zero – ed era uno strano personaggio dalla vena lo-fi acida ed espansa, grazie alla quale – lasciata alle spalle l’avventura con gli Elle – dava forma al suo estro sfaccettato, aperto. Forse fin troppo aperto per le sorti e le possibilità dell’indie rock italiano. A nome Goodmorningboy sfornò due album belli e splendidamente ignorati dai più: non deve essere stato un periodo facile per lui.

Quando, nel 2010, uscì dal guscio/moniker e si presentò a proprio nome con un album omonimo, cantato per la prima volta in italiano, mi sembrò cosa buona ma, a dire il vero, un po’ scontata. Mi sembrò un tentativo con poche prospettive. Era invece un inizio, quello vero.

A proprio nome Iacampo ha iniziato un percorso defilato rispetto alla musica che gira forte sui contatori delle playlist e degli airplay radiofonici, eppure – a partire da Valetudo del 2012 – la sua musica, le sue canzoni, hanno acquistato una consapevolezza, una densità, persino una fierezza che mi hanno sorpreso.

Marco Iacampo si è semplificato aprendosi, risolvendo tutte le complessità che componevano – che compongono – il suo linguaggio. Il suo è un folk-rock che s’immerge nel mediterraneo e si fa scaldare da uno spiffero tropicale. E’ assieme veneto e africano, arriva lieve alle orecchie ma t’impone il peso specifico di parole e suoni pensati fin nel dettaglio del loro accadere.

iacampo-fructus

Tra le melodie aromatiche delle canzoni, ogni parola acquista una precisa economia, si rivela e si rovescia in contesti fragranti, sorprendenti, ricchi di un’essenzialità viva, efficace. E, perciò, solidi.

Marco oggi è un cantautore sicuro di sé, della propria dimensione. E mi fa molto, molto piacere.

Qui c’è un’intervista che gli ho fatto un paio di anni fa, più o meno.

 

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...